Webdesign / 5

Il file 04_lezione4_organizzare_informazioner.pdf è più complesso di quelli precedenti e meno "tecnico".

Utenti

La prima domanda è: come gli utenti trovano le informazioni?

  1. Gli utenti sanno cosa cercano: vanno "a botta sicura"
  2. Gli utenti intuiscono cosa cercano, ma desiderano una ricerca iterativa per perfezionare il loro stesso bisogno
  3. Gli utenti cercano tutte le informazioni su un argomento
  4. Gli utenti hanno già cercato e vogliono ritrovare il loro risultato

Modello berry picking

Gli utenti trovano via via elementi informativi, li raccolgono e proseguono con una ricerca, a volte complessa. Passano di frequente da navigazione a ricerca e viceversa.

Modello pearl growing

Gli utenti hanno un documento di base da cui partono per cercarne di simili, per esempio tramite TAG uguali.

Schemi organizzativi

Gli schemi organizzativi possono essere esatti o ambigui.
Tra gli schemi organizzativi esatti ci sono tutti quelli in cui c'è una classificazione sottostante priva di ambiguità, come l'ordine alfabetico, cronologico o la posizione geografica.

Gli schemi organizzativi ambigui possono essere basati su argomenti: un documento può riguardare più argomenti, anche con "peso" diverso tra un argomento e l'altro.
Possono essere basati anche su compiti (cosa l'utente vuole fare), per audience (chi è l'utente? Cosa può interessargli?).
Gli schemi organizzativi ambigui possono avere una rappresentazione metaforica, per esempio una "mappa del sito" con una rappresentazione grafica delle aree.

Gli schemi organizzativi possono raggruppare i contenuti per facets, cioè per tipo di domanda a cui risponde l'esigenza.
Per esempio, è possibile impostare la ricerca di acquisto di un computer in base al prezzo (da 200 a 400, da 400 a 700, oltre i 700) oppure in base alle caratteristiche (RAM da 2GB, 3GB, 4GB, 6GB, oltre).

Strutture organizzative

  1. Sequenza: i contenuti sono ordinati lungo una "retta", quindi c'è un documento prima e un documento dopo
  2. Gerarchia: i contenuti sono strutturati ad albero, in cui ogni foglia ha un solo genitore. Se una foglia può avere più di un genitore, si parla di poligerarchia.

Richiesto all'esame

  • 22/05/14: Nell’ambito dell’architettura dell’informazione, che cosa si intende per modello berry-picking?
  • 10/01/14: Nell’ambito dell’architettura dell’informazione, gli schemi organizzativi ambigui
  • 2013-2014: Nell’ambito dell’architettura dell’informazione, gli schemi organizzativi esatti